domenica, settembre 06, 2009

Senza pudore /2

L'editoriale odierno di Sergio Romano sul Corriere della Sera è di quelli che devi leggere tre, quattro volte prima di convincerti che non stai sognando. Il succo del discorso è, secondo il famoso giornalista, che Berlusconi ha sbagliato a querelare Repubblica e L'Unità perché quella non è un'azione politica -- come se ciò che il Gruppo De Benedetti sta facendo da mesi a questa parte lo fosse.

Ma non basta: gli scandali, sempre secondo Romano, hanno avuto l'effetto di far passare in secondo piano i problemi veri del Paese, e la responsabilità è proprio di Berlusconi che col suo incattivirsi per via giudiziaria distrugge anche quell'ultimo scampolo di speranza di concordia della quale c'è tanto bisogno.
Smetto di scrivere che mi fa male la pancia per le troppe risate. E pensare che c'è gente che paga qualche spicciolo per comprarselo, quel giornale.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Caro Amico, non sto a darti spiegazioni. Mi permetto di suggerirti di leggere l'articolo più e più volte, perchè è autoesplicativo e scritto pure in buon italiano.
Ciao!
prudentissimo

mascian ha detto...

Ti ringrazio perchè hai aperto i miei occhi di fronte ai problemi del paese; come da consueta e brutta abitudine nel mio/nostro elettorato, non mi son mai interessato molto alle questioni politiche (pur avendo in testa idee ben chiare).
Da quando leggo il tuo blog e quello di altri tuoi colleghi ho una visione ben più completa della realtà (sottolineo completa, perchè l'esperienza che la vita quotidianamente ci inculca è già sufficente a farci capire dove stiano le anomalie).

Non commento l'articolo come non l'ho fatto con altri, ma sappi che leggo/leggerò sempre ogni minuto che spendi a divulgare queste notizie.

Grazie.

Polìscor ha detto...

Grazie a te mascian, apprezzo molto le tue parole. :-)